Massaggio taoista

Questa tecnica di massaggio nasce dall’esperienza millenaria dei monaci cinesi Taoisti che hanno sviluppato una serie di pratiche per disintossicare e rinforzare l’organismo affinando l’energia vitale (Chi) che scorre nel corpo mantenendolo in salute.

CHI NEI TSANG

Il Chi Nei Tsang è una tecnica di massaggio addominale per rilasciare le tensioni legate allo stress, alla sofferenza emotiva o alla memoria di esperienze traumatiche che tendono ad accumularsi nel corpo principalmente a livello del centro del nostro essere, l’addome, originando disturbi fisici.

Il trattamento consiste in un massaggio lento, gentile ma profondo che agisce sugli organi interni energizzandoli e purificandoli per  riportare salute e benessere all’intero organismo.

Energizza il corpo e rilassa la mente in caso di stress e disturbi del sonno

Bilancia le emozioni in caso di depressione e ansia

Migliora la digestione in caso di transito lento, costipazione, gastrite e acidità, gonfiore addominale, allergie e intolleranze alimentari, problemi di fegato

Migliora la salute del sistema urinario e riproduttivo

Rinforza il sistema immunitario; migliora la mobilità e la vascolarizzazione dei tessuti cicatriziali dopo interventi chirurgici o traumi; supporta la disintossicazione del corpo

Accelera i processi di guarigione dopo malattie o traumi

In caso di ferite aperte a livello addominale e nella fase post-chirurgica (è necessario che siano trascorsi dai 3 ai 6 mesi in relazione al tipo di  intervento).

Il trattamento  può essere effettuato con adattamenti in caso di cancro, ciclo mestruale, presenza di cisti, gravidanza.

KARSAI NEI TSANG

Il Karsai Nei Tsang si concentra su blocchi energetici, tensioni e  disfunzioni che interessano l’apparato urogenitale femminile e il pavimento pelvico.

In una sessione di Karsai Nei Tsang vengono integrate diverse tecniche di rilassamento e massaggio terapeutico del corpo e degli organi riproduttivi femminili. Lo scopo della seduta è quello di  trattare diverse condizioni dell’apparato urogenitale e di aiutare la donna a connettersi più profondamente con le proprie parti intime.

Riduce le tensioni fisiche accumulate a livello dell’addome e del pavimento pelvico e i blocchi energetici che possono generare disturbi quali dolore durante i rapporti, ridotta sensibilità, disfunzioni urinarie, squilibri ormonali, ecc.

Aumenta la vitalità e la libido

Migliora la circolazione sanguigna del ventre

Supporta l’equilibrio ormonale

Favorisce il rilascio emozionale in causo di traumi o blocchi emotivi

Tecniche specifiche possono essere adattate e applicate in gravidanza per aiutare nella preparazione dei tessuti perineali e in caso di prolassi degli organi interni di primo e secondo grado

Questo trattamento non è indicato durante il ciclo mestruale, se presente un dispositivo intrauterino, in caso di malattie veneree attive, cancro, nella fase post-chirurgica dell’addome (è necessario che siano trascorsi dai 3 ai 6 mesi in relazione al tipo di  intervento)